Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Chi siamo

Uno degli 83 istituti italiani di cultura attualmente operativi nel mondo e insieme a Tokyo uno dei due attivi in Giappone, l’Istituto Italiano di Cultura di Osaka nacque nell’ottobre del 1978, quando venne istituita la sezione di Kyoto dell’Istituto Italiano di Cultura di Tokyo, ospitata nella sede del Nihon Italia Kyoto Kaikan. Nell’aprile del 2010 la sezione fu trasferita a Osaka, all’interno di un edificio nel cuore della città. L’Istituto si è trasferito nuovamente dal primo aprile del 2013 nell’attuale sede, attigua al Consolato Generale, al diciassettesimo piano del grattacielo Nakanoshima Festival Tower.

L’Istituto Italiano di Cultura di Osaka, la cui area di competenza comprende tutto il Giappone Occidentale, ha tra i suoi obiettivi quello di porsi come uno dei maggiori punti di riferimento della cultura italiana nella città di Osaka e nell’area del Kansai, non solo tra il pubblico interessato all’Italia, ma anche per chi coltiva interessi culturali specifici (design, enogastronomia, cinema, musica, e così via). Sempre in quest’ottica l’Istituto di Osaka si sforza di migliorare la qualità dei servizi culturali offerti nell’organizzazione degli eventi e nella diffusione della lingua e della cultura italiana. Per raggiungere questi obiettivi l’Istituto ricerca la collaborazione di istituzioni pubbliche, non solo a Osaka e a Kyoto, ma anche in altre importanti città (Kobe, Nagoya, Fukuoka, Kumamoto e altre) operanti nel settore culturale e sociale (università, musei e Comuni in primo luogo). Inoltre ha stretto rapporti di collaborazione anche con diverse istituzioni e atenei italiani.

L’Istituto offre anche una vasta gamma di corsi di lingua italiana di vario livello e per i più piccoli la possibilità di imparare l’italiano divertendosi. Non limitandosi a Osaka, organizza corsi di lingua e cultura italiana con partner in sedi esterne (attualmente Nara e Sakai). Grazie alla forte presenza dell’Istituto nel Giappone Occidentale, ogni anno aumenta il numero di giapponesi che si recano in Italia per studiare lingua e cultura italiana.

L’Istituto dispone inoltre di una biblioteca e mediateca a libera consultazione, aperta al prestito, di una piccola sala di lettura dove pote consultare i volumi in tranquillità, ammirando il paesaggio di Osaka dalle finestre dell’Istituto.